Perché un roboadvisor è meglio di un consulente finanziario

Perché un roboadvisor è meglio di un consulente finanziario

Cercano su internet come poter rendere redditizi i propri risparmi. Sono stufi dei tradizionali consulenti finanziari. Vorrebbero poter agire in prima persona però non sanno da dove iniziare. Sono questi tre elementi che contraddistinguono i nuovi investitori, elementi che trovano il loro punto di connessione nei servizi di consulenza finanziaria automatica e nei robo advisor.

I Robo Advisor sono piattaforme di consulenza finanziaria e gestione degli investimenti online con il minimo intervento umano, la consulenza digitale viene fornita in base ad algoritmi intelligenti eseguiti da un software: in questo modo è possibile riequilibrare gli investimenti secondo i movimenti di mercato ma sempre nel rispetto dei limiti di rischio e di altri parametri prestabiliti dall’investitore in fase di costituzione del suo portafoglio.

Questa tecnologia di gestione del risparmio ha iniziato a svilupparsi dopo la recessione del 2008, anche se è solo negli ultimi 5 anni che gli investitori hanno incominciato a sfruttarla. Il documento The Pulse of Fintech, Q1 2016: Global Analysis of Fintech Venture Funding, di KPMG, definisce il concetto di robo advisor, inserito all’interno della financial technologies (nota anche come FinTech), come la fornitura di servizi di consulenza attraverso piattaforme di software automatizzati, piuttosto che attraverso consulenti umani.

Ma quali sono i vantaggi di questa tecnologia e per quali motivi un Robo Advisor è da preferire a un consulente tradizionale in termini di sicurezza. Uno studio condotto da Moneyfarm ha analizzato i cinque punti chiave per investire in maniera sicura utilizzando questo nuovo strumento finanziario.

In primis, i Robo Advisor generano pochi costi di mantenimento dato che si tratta di software automatici, questo permette di investire anche a quei risparmiatori che hanno la possibilità di investire solo piccole somme di denaro di usufruire a questo tipo di servizi.

Grazie a investimenti concentrati sugli ETFs ( Exchange-Traded Funds) un termine con il quale si identifica una particolare tipologia di fondo d’investimento o Sicav con due principali caratteristiche: è negoziabile in Borsa come un’azione e ha come unico obiettivo d’investimento quello di replicare l’indice al quale si riferisce (benchmark) attraverso una gestione totalmente passiva. Le commissioni dei Robo Advisors sono inferiori (tra lo 0,2 e l’1% del capitale investito) questo migliora notevolmente la redditività a lungo termine.

Anche se i Robo Advisor si basano su dei portafogli modello, in fase di registrazione attraverso delle domande e alla selezione di preferenze personali è possibile definire un profilo di rischio dell’utente che permette di generare soluzioni di investimento altamente personalizzate.

Dopo gli scandali finanziari degli ultimi anni, la regolamentazione finanziaria è stata modificata con lo scopo di proteggere maggiormente gli investitori. Questo ha aggiunto molti processi e requisiti che rendono difficile e allungano notevolmente il lavoro del consulente finanziario. I Robo Advisor, al contrario, possono fornire un’esperienza semplice nel processo di registrazione, la proposta e il monitoraggio degli investimenti.

Lo scopo di un Robo Advisor è che il cliente capisca molto bene cosa sta comprando, quanto si può vincere (o perdere) e quanto ci guadagna la società che lo gestisce. Questo è uno dei tratti distintivi di un Robo Advisor che lo differenzia in maniera netta rispetto a un consulente finanziario tradizionale. Il consulente finanziario ha due fonti di reddito: la commissione che gli viene riconosciuta dall’investitore e quella sui fondi gestiti. Questo modello ha generato molti sospetti circa l’indipendenza e la trasparenza della consulenza finanziaria, ed è nel mirino delle nuove regolamentazioni.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *